venerdì 24 novembre 2017

SISTEMA IMPRESA

14-07-2017

«Un territorio dal potenziale enorme»

Intervista a Giacomo Olivieri, presidente di Sistema Impresa Bari: «Prioritario il sostegno alle imprese del settore turistico e del commercio per rilanciare il territorio»




Dal rapporto sul settore turistico della Camera di Commercio di Bari di qualche anno fa, emergeva come la Puglia fosse una delle prime regione del meridione per presenze turistiche. I settori trainanti dell'attrattività risultavano essere il turismo balneare, seguito da quello culturale ed enogastronomico. Come ben noto, il turismo è un settore trasversale in grado di attivare ricchezza anche in altri settori dell’economia territoriale.

Numeri positivi per la provincia di Bari, contrastati però dal dato dell’invecchiamento della popolazione inversamente proporzionale al dato della natalità e direttamente proporzionale al numero di giovani che se ne sono andati dal territorio (ricerca Censis - periodo 2010-2016).

Come dire, un territorio ricco di opportunità, che aimè non viene sfruttato in tutto il suo potenziale. Di questo e di strategie di sviluppo economico del territorio abbiamo parlato con Giacomo Olivieri, presidente di Sistema Impresa Bari.

 

Presidente, quali sono le esigenze principali del vostro territorio dal punto di vista economico?

«Per far crescere l’intera economia del territorio, dobbiamo contribuire a sviluppare nel barese un vero sistema turistico, puntando sia su una maggiore managerialità nelle aziende e delle figure professionali sia sull’offerta di prodotti. La connotazione turistica del territorio barese è il punto da cui partire per rilanciare il terzo settore della città e dell’intera provincia di Bari. Per farlo è necessario cambiare passo e mentalità. Occorre investire sulla formazione dei giovani e ottimizzare la loro creatività. Bisogna che le imprese già esistenti possano rinnovarsi e consolidare il loro know out, che le start up e le neo imprese siano messe nella condizione di lavorare»

 

 

Su quali obiettivi si vuole concentrare Sistema Impresa Bari?

Dobbiamo lavorare molto sulla cultura dell’accoglienza. La formazione professionale del personale, la regolamentazione e l’adeguamento in materia di orari dei negozi, l’individuazione di tematiche di attrazione volte a incrementare l’offerta turistica provinciale sono solo alcune delle azioni su cui si vorrebbe focalizzare Sistema Impresa Bari.

Le faccio un esempio: il fatto che Mosca e a breve San Pietroburgo ospiteranno le reliquie di San Nicola da Bari, sta creando molto interesse da parte dei turisti russi interessati a visitare l’Italia, nel particolare la Puglia e proprio la nostra capitale. Questa opportunità va accolta con entusiasmo, va costruito un percorso formativo ad hoc per tutti quegli imprenditori che potranno avere benefici da questo evento così straordinario.

L’associazione possiede tutti gli strumenti necessari per avviare qualsiasi tipo di processo di sviluppo e crescita delle imprese. Molti imprenditori hanno già scelto di aderire a Sistema Impresa Bari e trovato indiscussi benefici.

 

Ad esempio quali? In che modo un'associazione di categoria come Sistema Impresa Bari può rispondere a queste esigenze?

Sistema Impresa Bari aderisce alla Confederazione nazionale Sistema Impresa e dispone dunque di tutti gli strumenti confederali che rispondono alle esigenze delle imprese per dar loro sostegno nella fase di start up, fornire loro strumenti adeguati per lo sviluppo e la crescita, dar loro adeguata rappresentanza sindacale e  tutela dei loro interessi in tema di lavoro, fisco, finanza, credito, formazione, qualificazione, ricerca, innovazione e trasferimento tecnologico.

Nello specifico Sistema Impresa Bari ha previsto che ogni azienda che decida di aderire al sistema, oltre ai servizi base che ha a disposizione al momento del tesseramento, possa disporre di un carta dei servizi. Un servizio aggiuntivo di cui abbiamo deciso di dotare le imprese del territorio che hanno deciso di darci fiducia. La carta dei servizi che abbiamo immaginato prevede: assistenza legale gratuita per i primi sei mesi in caso di richiesta di parere legale; analisi dei requisiti delle imprese per accedere a NIDI, il Fondo creato dalla Regione Puglia a favore delle Nuove Iniziative D'Impresa, strumento attraverso il quale la Regione sostiene le microimprese di nuova costituzione con un contributo a fondo perduto e un prestito rimborsabile; grazie alla convenzione che abbiamo siglato con i 45 consolati convenzionati, forniamo alle imprese socie contatti e traduzioni in diverse lingue per allargare la loro opportunità di farsi conoscere sul mercato globale. La Carta dei servizi funziona e sta avendo grande successo. Devo prioritariamente ringraziare Maria Carmen Lo Russo, direttore di Sistema Impresa Bari, che ha lavorato moltissimo affinché i nostri associati potessero contare anche su questo servizio.

Agli associati abbiamo pensato di prevedere nel costo dell’adesione anche un'intervista gratuita su un noto quotidiano online locale, sconti per il noleggio auto e con agenzie di eventi convenzionate del territorio, il servizio di consulenza sulle pratiche Equitalia.

 

 

Quali sono i vantaggi per un’impresa che aderisce a Sistema Impresa Bari e quindi alla confederazione nazionale Sistema Impresa?

Molti li ho già elencati nella domanda precedente. Pertanto non mi dilungherò. Piuttosto preferisco sottolineare quelli che ritengo fondamentali per le imprese aderenti.

Senz’altro l'opportunità di usufruire di servizi e vantaggi come quelli offerti dal mondo del Confidi: oggi l’accesso al credito non è semplice e avere garanzie per la banca è fondamentale. Potersi affidare ad un Confidi che in maniera chiara e semplice sa accompagnare le imprese in un’attenta valutazione dei progetti e un’attenta scelta delle migliori linee di credito per rispondere alle singole esigenze finanziarie è oggi determinante. Altrettanto importante per le imprese che decidono di aderire al Sistema è la possibilità di sottoscrivere un contratto di lavoro vantaggioso come quello Confederale. Infine, ma non per ultimo, le imprese hanno la possibilità di aderire al Fondo Formazienda – uno dei 21 fondi interprofessionali in Italia che finanzia la formazione alle imprese permettendo così alle risorse umane aziendali di stare al passo con i tempi, di aggiornare le competenze e di rispondere al dinamismo del mercato del lavoro senza costi aggiuntivi per le imprese.

Mi permetto di sottolineare proprio come questo aspetto sia proprio il principale per un territorio come il nostro. La formazione diventa la leva strategica per lo sviluppo delle imprese. Più cultura migliora le risorse umane e la competitività delle imprese. I giovani soprattutto con le competenze adeguate e con la creatività che li contraddistingue, potrebbero fare la differenza per la provincia di Bari e per la Puglia in generale. Le potenzialità del nostro territorio sono molte, dobbiamo saperle ottimizzare e valorizzare nel modo giusto.

 

 

 

  • ebiten nazionale
  • formazienda
  • fidicom asvifidi