domenica 24 marzo 2019

SISTEMA IMPRESA

01-02-2019

Esperto nella concertazione dei piani formativi

È ancora possibile frequentare il corso rivolto a dirigenti/quadri datoriali e sindacali finalizzato a formare esperti nella concertazione dei piani formativi. Il piano studi.




Per dar seguito all’Accordo Interconfederale del 2 maggio 2018, denominato “Criteri e modalità per la condivisione, fra le parti sociali, dei piani formativi, Sistema Impresa e Confsal hanno pianificato significative attività formative, propedeutiche alla diffusione della conoscenza dell’intesa raggiunta. Tra queste rientrano sicuramente: l’Edizione Speciale di Sistema Impresa Informa e i tre convegni organizzati dalla confederazione del 13 , 21, 28 febbraio a Roma, Caserta e Crema.

 

Fa parte delle attività formative sull’Accordo interconfederale del 2 maggio 2018 anche il corso rivolto a dirigenti/quadri datoriali e sindacali finalizzate all’accrescimento delle competenze e delle abilità professionali degli stessi denominato “Esperto nella concertazione dei piani formativi”, attivo su tutto il territorio nazionale. Corso attivo dallo scorso settembre a cui è ancora possibile partecipare.

 

La qualifica consentirà ai partecipanti di poter partecipare alla selezione e nomina nelle Commissioni Paritetiche. Infatti, al termine del periodo di svolgimento (previsto per giugno 2019), le parti sociali daranno vita alle Commissioni Paritetiche Territoriali in tutte le regioni italiane così che imprese e lavoratori potranno continuare a contare sull’interlocuzione con rappresentanti sindacali datoriali e dei lavoratori adeguatamente formati.

 

Chi fosse ancora interessato a partecipare al corso, può contattare la segreteria della confederazione Sistema Impresa o scrivere alla mail info@sistema-impresa.org

Di seguito si riporta il piano studi del corso.

 

 


 

 

PIANO DI STUDI

Destinatari: sindacalisti datoriali e dei lavoratori

Durata minima: 60 ore

Qualifica: esperto nella concertazione dei piani formativi

Titolo: Attestato di partecipazione

Programma:

 

La formazione continua (2 ore)

- Il lifelong learning;

 

Contesto di riferimento (6 ore)

- Europa 2020;

- Programma nazionale di riforma (PNR);

- Le funzioni di indirizzo attribuite al MLPS;

- Le politiche nazionali a supporto della formazione continua;

- L’Agenzia Nazionale politiche attive lavoro (ANPAL)

- Disposizioni per il riordino della normativa in materia di servizi per il lavoro e di politiche attive (Decreto legislativo del 14 settembre 2015 n. 150;

- La programmazione regionale in materia di formazione continua;

- Panoramica dei Fondi paritetici interprofessionali per la formazione continua;

- Azioni del MLPS a sostegno dei Fondi (Start up);

- Rappresentatività dei Fondi in termini di imprese;

- Rappresentatività dei Fondi in termini di dipendenti delle imprese aderenti;

- Lo scenario nazionale del “mercato” dei Fondi.

 

Normativa di riferimento (16 ore)

- Art. 118 Legge 388/2000;

- Art. 25, comma 4 Legge n. 845 del 21 dicembre 1978;

- Art. 1 comma 722 Legge n. 190 del 23 dicembre 2014;

- Circolare n. 1 del 10 aprile 2018 denominata “Line Guida sulla gestione delle risorse finanziarie attribuite ai Fondi paritetici interprofessionali per la formazione continua”.

 

Il Fondo Formazienda (8 ore)

- Statuto e regolamento del Fondo;

- Politica integrata per la qualità;

- Modello di gestione e organizzazione ai sensi della 231;

- Formazienda 2020;

- Gli avvisi;

- Piani formativi e istanze di finanziamento;

- Nucleo di valutazione tecnico - funzioni.

 

Intesa delle parti sociali (12 ore)

- Il dialogo sociale

- Accordo interconfederale del 2 maggio 2018;

- La Commissione paritetica nazionale – funzioni e regolamento;

- Le Commissioni paritetiche territoriali – funzioni e regolamento;

- Articolazione delle Commissioni;

-  La “check” per le Commissioni, le RSA e le RSU;

-  Il parere delle parti sociali.

 

Esercitazioni pratiche a valere su (16 ore):

- Richiesta d’intesa per piano formativo aziendale in cui sia presente RSU;

- Richiesta d’intesa per piano formativo aziendale in cui sia presente RSA;

- Richiesta d’intesa per piano formativo aziendale in prive di RSA o RSU;

- Richiesta d’intesa per piano formativo territoriale;

- Richiesta d’intesa per piano formativo settoriale o di comparto;

- Richiesta d’intesa per riesame piano formativo alla Commissione Paritetica Nazionale.

 


 

Si ricorda che la Commissione Paritetica Nazionale (in sigla CPN) è un organismo politico sindacale istituito dall’Accordo Interconfederale del 2 maggio 2018 siglato tra Sistema Impresa e Confsal denominato “Criteri e modalità per la condivisione, fra le parti, dei piani formativi ed opera in conformità con quanto stabilito dagli stessi. La Commissione è esogena rispetto agli organi del Fondo Formazienda.

La Commissione Paritetica Nazionale effettua la valutazione delle proposte progettuali che le imprese o gli enti gestori intendono presentare al Fondo Formazienda per il relativo finanziamento del piano formativo. La Commissione Paritetica Nazionale può rilasciare o diniegare l’Intesa che deve obbligatoriamente accompagnare il Piano Formativo ai fini dell’ammissione dello stesso alla successiva valutazione tecnica da parte del fondo Formazienda. La Commissione svolge altresì una funzione di coordinamento e assistenza delle Commissioni Paritetiche territoriali e delle RSU/RSA. La Commissione Paritetica Nazionale è composta complessivamente da quattro componenti nominati dalle Confederazioni Sistema Impresa e Confsal costituenti il Fondo Formazienda e nello specifico: due da Sistema Impresa di cui uno svolge anche la funzione di coordinatore di commissione e due da Confsal di cui uno può svolgere anche l’attività di coordinatore di commissione sostitutivo in caso di assenza del coordinatore.

  • ebiten nazionale
  • formazienda
  • fidicom asvifidi