giovedì 09 aprile 2020

SISTEMA IMPRESA

20-02-2020

Referendum costituzionale 29 marzo. La posizione di Sistema Impresa

Tazza: «No al taglio dei parlamentari, riforma centralistica e oligarchica»




Il prossimo 29 marzo gli italiani saranno chiamati a votare il referendum sulla legge che riduce drasticamente il numero dei parlamentari.

Secondo l’impianto della legge, che ha ottenuto il via definitivo lo scorso ottobre, alla Camera saranno eletti 400 deputati invece degli attuali 630 mentre a Palazzo Madama saranno eletti 200 senatori invece degli attuali 310.

La legge di modifica costituzionale, che è stata approvata in parlamento con una maggioranza inferiore ai due terzi, passa ora al vaglio dei cittadini attraverso un referendum confermativo che non prevede il quorum per convalidare il risultato.

Il quesito, trattandosi di un referendum confermativo, stabilisce che scrivendo sì’ sulla scheda l’elettore approva la riforma mentre se scrive no esprime un voto contrario.

 

LA POSIZIONE DI SISTEMA IMPRESA

«Sistema Impresa dice no ad una riforma centralistica e oligarchica - commenta il presidente Berlino Tazza - che incide in modo ininfluente sul bilancio dello stato e sulla spesa pubblica. Ma soprattutto riducendo il numero dei parlamentari, necessariamente, viene ridotto anche il numero dei collegi elettorali togliendo voce e diritti alle economie territoriali. Si tratta di una riforma che rafforza il potere delle segreterie di partito configurando un grave indebolimento della democrazia. Non possiamo accogliere una proposta che altera la costituzione in termini così evidentemente negativi per le periferie rispetto al potere centralistico. Dietro una battaglia che prende di mira l’odiata casta si nasconde, in realtà, il pericolo di collocare l’intero potere della rappresentanza e della legislazione nelle mani di un numero ancora più ristretto e privilegiato di persone. La casta ne uscirebbe quindi rafforzata mentre a perdere gli spazi di una legittima affermazione sarebbero i cittadini, le comunità produttive, i territori».

  • ebiten nazionale
  • formazienda
  • fidicom asvifidi
  • fondo di assistenza sanitaria