domenica 24 gennaio 2021

SISTEMA IMPRESA

30-11-2020

Emendamento Fratoianni e Orfini. SI dice No alla patrimoniale.

Tazza: «Tassare giganti del web e cancellare carico fiscale per i piccoli commercianti»




Il governo vara il Ristori quater mentre emerge nel dibattito pubblico l'emendamento di Fratoianni e Orfini (Leu e Pd) che introduce la patrimoniale nella manovra di bilancio. Ecco il commento del presidente nazionale di Sistema Impresa Berlino Tazza.

 

«La strategia del governo in merito alle compensazioni economiche da attuare nel settore del commercio e del terziario – spiega Tazza - sta mostrando un limite che rischia di innescare una bomba fiscale nel 2021 e nel 2022 quando gli imprenditori e le Pmi dovranno onorare gli impegni sul fronte fiscale che al momento sono stati sospesi o prorogati dai vari Dl Ristori. I comparti di cui di cui ci occupiamo quotidianamente attraverso la politica sindacale di Sistema Impresa, per riprendersi e non accusare un crollo strutturale, non richiedono meri slittamenti ma veri e propri annullamenti. Come è stato azzerato o quasi il fatturato così deve essere azzerato il carico fiscale e impositivo nel suo complesso almeno per un anno solare».

 

Continua Tazza: «Né sono immaginabili altre strategie quali le patrimoniali che si stanno affacciando nel dibattito pubblico e che peraltro andrebbero a colpire rendite catastali che oggi hanno perso la gran parte del loro valore reale a causa della crisi del Covid. Lo Stato se vuole recuperare le risorse necessarie per aiutare le imprese in crisi evitando pesanti e irreparabili ricadute occupazionali deve rimettere mano alla spesa pubblica che rimane in larga parte inefficiente. Nel frattempo emergono altre soluzioni, come quella della Regione Piemonte, che sta elaborando una legge contro i colossi della vendita online. Sono vie da studiare con attenzione e che meritano l’interesse dell’esecutivo».

  • ebiten nazionale
  • formazienda
  • fidicom asvifidi
  • fondo di assistenza sanitaria