domenica 24 gennaio 2021

SISTEMA IMPRESA

13-01-2021

Trasporti: Privati in supporto del Traporto pubblico locale

L’audizione di Fai – Trasporto persone alla Camera dei deputati. Tazza: «FAI rinnova la proposta di collaborazione con una prospettiva praticabile di ripartenza per la categoria e di sicurezza per il Paese»




Oggi alle 15.00 Fai Trasporto persone presenterà un’audizione alla IX Commissione Trasporti alla Camera dei Deputati.

 

FAI – TP suggerirà l’impiego dei veicoli NCC a supporto del TPL e chiederà un maggiore coinvolgimento nella progettazione dei provvedimenti e nei processi decisionali finalizzato a migliorare l’efficienza del settore nell’interesse della categoria che rappresenta e nell’interesse generale del Paese.

 

Nello specifico FAI – TP chiederà:

  • impiego di veicoli NCC a supporto TPL negli orari di punta. In particolare suggerirà di organizzare e promuovere servizi dedicati per gli studenti delle scuole medie superiori;
  • approccio solidaristico da parte dello Stato che miri ad impiegare quante più aziende possibili nel supporto al TPL in modo da garantire il diritto alla mobilità e la salvaguardia dei posti di lavoro;
  • creazione di una cabina di regia nazionale che veda la presenza di tutti gli attori istituzionali coinvolti, anche le rappresentanze di categoria;
  • omogeneità e trasparenza che implica un’intesa tra MIT e parti coinvolte volta a stilare regole di ingaggio valide su tutto il territorio nazionale;
  • stanziamento di un fondo dedicato alla categoria da investire in un piano all’insegna di una mobilità in sicurezza.

 

FAI- TP, la Federazione Autonoleggiatori Italiani Trasporto Persone, aderisce a Sistema Impresa e rappresenta oltre 1000 imprese in tutto il territorio nazionale operanti nel trasporto pubblico non di linea sia attraverso NCC vetture sia attraverso autobus turistici.

 

Il nodo dei trasporti - spiega il presidente di Sistema Impresa Berlino Tazza - ha sempre rappresentato l’aspetto maggiormente critico nella strategia del governo contro la pandemia. I contributi sono stati ripetuti e hanno caratterizzato la nostra azione di stimolo in molteplici sedi e occasioni di trattativa. Finora l’esecutivo non ha mai accolto le nostre proposte. Attraverso questo recente documento di Fai si rinnova il tentativo da parte nostra di condividere una realistica analisi di scenario e una prospettiva di uscita dalla grave situazione di difficoltà. La visione è doppiamente accorta e responsabile perché da un lato vuole garantire la messa in sicurezza del trasporto pubblico e dall’altro offre una prospettiva praticabile di ripartenza agli operatori privati che stanno affrontando in solitudine una crisi di portata eccezionale».

  • ebiten nazionale
  • formazienda
  • fidicom asvifidi
  • fondo di assistenza sanitaria