mercoledì 28 luglio 2021

SISTEMA IMPRESA

16-06-2021

Istat, crollo autonomi

Tazza al Ministro Orlando: «Estendere sussidi alla categoria»




L'impatto della crisi sanitaria è stato devastante per i lavoratori autonomi. Secondo l'Istat per la prima volta dal 1992, quando hanno avuto le rilevazioni, nel primo trimestre i lavoratori autonomi e indipendenti sono scesi al di sotto dei 5 milioni.

 

«Il peggioramento delle stime è stato determinato certamente da un cambiamento nel metodo di rilevazione dovuto ai più recenti indirizzi comunitari – dichiara il presidente di SI Berlino Tazza – ma l’entità e la diffusione del fenomeno sono tali da far pensare che vi sia una criticità di natura congiunturale legata agli effetti socioeconomici della pandemia. Il lavoro autonomo ha pagato un prezzo altissimo: partite Iva, professionisti,  artigiani, piccolo commercianti, liberi professionisti non sono sopravvissuti nonostante le misure di aiuto messe in campo dai governi. Il quadro descritto non può non influire sul dibattito inerente gli ammortizzatori ed i sussidi di aiuto per i lavoratori autonomi. Chiediamo dunque al ministro del Lavoro Andrea Orlando, che sta elaborando uno specifico intervento di riforma raccogliendo i pareri e le istanze delle forze sindacali e datoriali, di ampliare l’azione di copertura fino a comprendere il bacino del lavoro indipendente».

 

  • ebiten nazionale
  • formazienda
  • fidicom asvifidi
  • fondo di assistenza sanitaria